Esperto RispondeAdempimenti

Bonus alberghi, miglioramento energetico necessario per accedere al beneficio

di Marco Zandonà

La domanda

Relativamente alle spese ammissibili per il riconoscimento del credito di imposta, si desidera sapere se gli interventi di manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia,sono eleggibili se svolti autonomamente, ossia indipendentemente dall’efficientamento energetico o se tra gli interventi di manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia sono ammessi solo quelli relativi al conseguimento del risparmio energetico.
In pratica vorrei sapere se è condizione necessaria a che gli interventi edili siano finalizzati all'efficientamento energetico e quindi solo la parte degli stessi a ciò destinata è ammessa al beneficio o se invece, purché svolti nello stesso esercizio in cui avvengono gli interventi rivolti all’efficientamento energetico tutti gli interventi edili di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche sono ammessi al beneficio.
F.P.-SIENA

L’articolo 1, commi da 4 a 7 della legge 232/2016, legge di Bilancio per il 2017, prevede la proroga sino al 2018 e il potenziamento, dal 30% al 65%, del cosiddetto “bonus alberghi” (introdotto dal 2014 dall’art.10, del D.L. 83/2014 convertito nella legge 106/2014), ossia del credito d’imposta riconosciuto alle imprese alberghiere che, nelle loro strutture, effettuano interventi di recupero edilizio (manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, o ristrutturazione edilizia), sempre...