Esperto RispondeImposte

Cedolare secca, sì all’invio tardivo dopo la proroga del contratto

di Luciano De Vico

La domanda

Predisponendo la documentazione per la compilazione della mia dichiarazione dei redditi mi sono accorto che per un contratto di locazione stipulato nel 2011, per il quale avevo manifestato l'opzione per l'applicazione della cedolare secca, mi è sfuggito di comunicare all'agenzia delle Entrate la proroga del contratto alla scadenza dei primo quattro anni. Ho perso la possibilità di avvalermi della tassazione agevolata, e quindi nel 2016 devo applicare l'Irpef a scaglioni, oppure c'è un rimedio per ovviare alla dimenticanza. E come mi devo regolare per quanto riguarda gli anni passati? - E. H. TRIESTE

La cedolare secca è un regime opzionale e alternativo alla tassazione ordinaria dei redditi di fabbricati. L'opzione si esercita, di regola, al momento della registrazione del contratto mediante la compilazione del quadro RLI oppure online attraverso uno dei software messi a disposizione dall'agenzia delle Entrate, e può essere espressa solo in dichiarazione esclusivamente per i contratti per i quali non sussiste l'obbligo di registrazione (quelli di durata non superiore a trenta giorni complessivi...