Adempimenti

Credito inesistente senza doppia sanzione

di Salvina Morina e Tonino Morina

Il Fisco chiede, il Fisco risponde. Il contribuente che usa in compensazione un credito inesistente, già recuperato in sede di accertamento e sanzionato quale infedele dichiarazione e illegittima detrazione, non è soggetto ad altre penalità. Questo il parere fornito dall’agenzia delle Entrate, con la risoluzione 36/E di ieri, a seguito di una richiesta di consulenza giuridica di un ufficio accertamento di una direzione regionale.

L’ufficio richiedente aveva prospettato il caso di operazioni inesistenti...