Controlli e liti

Doppio parametro Ue per la frode Iva «grave»

di Antonio Iorio

Le conclusioni dell’Avvocato generale Ue sull’interruzione della prescrizione dei reati in materia di frodi Iva (si veda il Sole 24 Ore di ieri) se da un lato forniscono un’ interpretazione decisamente rigorosa secondo cui i giudici nazionali devono osservare i principi della sentenza Taricco e non quelli del Codice penale italiano, dall’altro sembrano risolvere una delle questioni più delicate: l’individuazione della frode Iva grave....

Secondo la sentenza Taricco il giudice italiano doveva disapplicare...