Controlli e liti

L’incertezza della norma va chiesta dal contribuente

di Antonio Iorio

Il giudice tributario non può rilevare d’ufficio la non applicabilità delle sanzioni tributarie se ritiene sussistenti obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione delle disposizioni cui si riferisce la violazione, perché è onere del contribuente interessato formulare una specifica eccezione in tal senso sin dal primo grado di giudizio.

A confermare questo importante principio è la Cassazione, con l’ordinanza 24707 depositata ieri. La vicenda trae origine da una contestazione...