Imposte

L’indicazione generica dei costi mette a rischio l’inerenza

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Il contribuente ha sempre l’onere di provare l’esistenza, l’inerenza e la coerenza dei costi fiscalmente dedotti. Intanto, per potere fondatamente desumere l’esistenza e la coerenza economica dell’acquisto non basta che i costi siano stati contabilizzati ma deve esserci idonea documentazione a supporto. Ma la generica indicazione in fattura di natura, qualità e quantità dell’operazione fa sempre venir meno l’inerenza in quanto viola le finalità di trasparenza e conoscibilità poste a garanzia dell...