Adempimenti

La confusione delle voci non può far bene al Fisco

di Maurizio Leo

Finalmente si è definitivamente insediato, a capo dell’agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini. La sua nomina, di certo, può essere accolta con favore vista la già ampia esperienza, la competenza e, soprattutto, la capacità di sviluppare “da esterno” un punto di vista nuovo e, quindi, più disponibile al cambiamento. L’idea di fondo sembra quella di un’amministrazione caratterizzata da meno burocrazia e più dialogo. Va detto, però, che il lavoro è semplificato perché già da tempo è iniziato un...