Adempimenti

Niente sanzioni per l’incoerenza dei dati

di Luca De Stefani

Una volta inviata la comunicazione delle liquidazioni mensili o trimestrali, l’agenzia delle Entrate metterà a disposizione del contribuente o del suo intermediario (nel cassetto fiscale e nella sezione Consultazione dell’interfaccia web «Fatture e Corrispettivi»), la sua analisi della “coerenza” dei versamenti dell’Iva a debito rispetto a quanto indicato nella comunicazione. Quindi, il confronto con quanto dovuto e quanto effettivamente pagato sarà immediato, ma ciò non ostacolerà la possibilità...