Controlli e liti

Professionisti, controlli Gdf sulle omesse dichiarazioni

di Ivan Cimmarusti

Il reddito da lavoratore autonomo finisce sotto la lente della Guardia di finanza. L’incrocio di banche dati ha individuato una «platea iniziale» di 1.790 lavoratori autonomi (soprattutto professionisti) che «nel periodo 2013-2016 hanno omesso di presentare le prescritte dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi e dell’Iva per almeno un’annualità, in cui hanno percepito compensi per un importo superiore a 50mila euro certificato dai propri sostituti d’imposta».

È il contenuto della circolare...