Controlli e liti

Atti giudiziari, niente sanatoria liti per la liquidazione del registro

di Luigi Lovecchio

In breve

Il Mef in risposta a un’interrogazione in commissione Finanze alla Camera ha concluso che l’avviso di liquidazione dell’imposta di registro relativa ai provvedimenti giurisdizionali, in quanto si limita a calcolare il tributo dovuto, non svolge una funzione «accertativa» e quindi era escluso dalla sfera di applicazione della definizione agevolata delle liti pendenti.

Gli avvisi di liquidazione emessi ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro sui provvedimenti giurisdizionali non sono atti impositivi e dunque non potevano beneficiare della definizione delle liti pendenti. Con la risposta a un’interrogazione in commissione Finanze alla Camera, il Mef conferma l’impostazione tradizionale dell’amministrazione finanziaria, già manifestata nella circolare 6/E/2019, in materia di delimitazione dell’ambito oggettivo del condono (Dl 119/2018, articolo 6).


...

Al riguardo...