Esperto RispondeImposte

Ristrutturazione, spese aggiunte all’acquisto

di Alfredo Calvano

La domanda

Un privato acquista un immobile, lo ristruttura e lo rivende prima dei cinque anni, realizzando una plusvalenza. Le spese di ristrutturazione vengono detratte dall’Irpef ex articolo 16–bis del Tuir, fino alla rivendita. Il contribuente non opta per la tassazione separata in atto, e assoggetta, quindi, la plusvalenza a tassazione ordinaria. Nel calcolo della plusvalenza, è possibile incrementare il costo di acquisto con le stesse spese di ristrutturazione, oltre che con le altre spese incrementative, in modo da diminuire la base imponibile Irpef? - P. M. NOVARA

La risposta è affermativa. La circostanza che le spese di ristrutturazione dell’immobile abbiano beneficiato della specifica detrazione d’imposta, ex articolo 16–bis del Tuir, non preclude il diritto del contribuente a computare le stesse spese a incremento del costo di acquisto dell’immobile, essendo possibile qualificarle come inerenti (articolo 68, comma 1, del Tuir) ai fini della determinazione della eventuale plusvalenza derivante dalla sua vendita.