Imposte

Scontrini telematici, in arrivo gli alert per la mancata trasmissione dei dati

di Giovanni Parente

Lettere di compliance per gli operatori (oltre i 400mila euro di volume d’affari) che non hanno trasmesso i primi dati dei corrispettivi telematici per cui l’obbligo decorre dallo scorso 1° luglio. Ma non solo. Allo studio c’è un primo documento di prassi per affrontare e risolvere le questioni dubbie collegate al nuovo adempimento. Inoltre si sta verificando come consentire anche ai forfettari, che non sono tenuti alle liquidazioni Iva, di sfruttare il credito d’imposta per l’acquisto di registratori...