Controlli e liti

Bonus impatriati anche se il datore di lavoro è straniero

di Simone Buffoni e Damiano Tomassini

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

La sentenza 137/3/2021 della Ctp Firenze: la localizzazione del committente non è rilevante per l’agevolazione per il rientro dei cervelli

Lo svolgimento dell’attività di docenza o ricerca in Italia, da parte del lavoratore impatriato, è un requisito sufficiente per fruire dell’agevolazione fiscale per il rientro dei cervelli (articolo 44 del Dl 78/2010). Non è rilevante, infatti, che la stessa sia prestata in favore di un datore di lavoro o committente estero. Dunque, la localizzazione (in Italia o all’estero) dell’ente con cui l’impatriato ha instaurato il rapporto di lavoro esula dal perimetro dei presupposti agevolativi tracciato...