Adempimenti

Cfc, gli asset diversi da perdite fiscali non trovano spazio nel quadro FC di Redditi

di Felice De Lillo e Gian Maria Minnella

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24
Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Il provvedimento 376652/2021 delle Entrate, in tema di Controlled foreign companies, ammette nell’articolo 5, paragrafo 5.1, lettera j) l’opzione per il monitoraggio dei valori fiscali durante il periodo di possesso di una partecipazione di controllo in un soggetto estero, con conseguente rilevanza in sede di determinazione dell’effective tax rate nonché in caso di tassazione per trasparenza.

Tuttavia, da un punto di vista operativo, nella materiale compilazione della dichiarazione dei redditi, il flag sulla casella «monitoraggio» consente, nella sostanza, la sola attivazione della sezione II-C relativa alle perdite fiscali virtuali domestiche; infatti, le specifiche tecniche al modello indicano che non si debba procedere alla compilazione dei righi da FC2 a FC36, da FC38 a FC41 e da FC61 a FC75.

Il prospetto degli interessi passivi indeducibili (sezione IV del quadro FC), nel quale mappare le eventuali eccedenze di Rol, eccedenze di interessi passivi indeducibili ed eccedenze di interessi attivi, è incluso nei righi da FC71 a FC75, righi per cui espressamente non è consentita la compilazione.

Tale aspetto implica che le specifiche tecniche non risultino ancora totalmente allineate rispetto ai chiarimenti forniti con la circolare dell’agenzia delle Entrate n. 18 del 27 dicembre 2021.

Considerando l’approssimarsi della scadenza della campagna dichiarativa relativa al periodo di imposta 2021, il mancato aggiornamento delle specifiche tecniche e delle istruzioni del modello Redditi 2022, dovrebbe implicare -ragionevolmente - che sia ammesso il monitoraggio in via extracontabile delle eventuali eccedenze di Rol, eccedenze di interessi passivi indeducibili ed eccedenze di interessi attivi relative alle partecipate estere. Un’interpretazione difforme determinerebbe un forte pregiudizio per il contribuente lesivo del principio del legittimo affidamento.

Sarebbe pertanto auspicabile un aggiornamento delle specifiche tecniche e delle istruzioni ministeriali entro il 30 novembre al fine di consentire un corretto monitoraggio anche dei tax assets diversi dalle perdite fiscali virtuali domestiche,quali eccedenze di Rol, eccedenze di interessi passivi indeducibili ed eccedenze di interessi attivi per consentirne il corretto (eventuale) utilizzo nel periodod’imposta 2022 e successivi.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©