L'esperto rispondeControlli e liti

Quadro RW omesso, come e quando scatta il raddoppio dei termini

di Rosanna Acierno

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La domanda

Un contribuente ha omesso di presentare il quadro RW per la detenzione di un portafoglio titoli negli anni 2014 e 2015. Per le stesse annualità, nel suo cassetto fiscale sono state trovare due lettere di compliance per non aver dichiarato redditi da quadro RH, ricevute nel 2018 e 2019. Dal momento che ha deciso di regolarizzare la sua posizione estera presentando le dichiarazioni integrative, ci si domanda se sia opportuno integrare anche con i redditi del quadro RH presenti nella lettera di compliance, oppure lasciar perdere questa parte perché ormai le annualità 2014 e 2015 sono prescritte. Il raddoppio dei termini per l’accertamento del quadro RW può estendersi anche alle imposte sui redditi, oppure seguono sempre due strade distinte?
U.A. – Milano

Secondo quanto stabilito dall’articolo 12, comma 2 bis del decreto legge 78/2009, i termini di decadenza per l’accertamento e per la comminazione delle sanzioni, di cui agli articoli 43 del Dpr 600/1973 e 20 del decreto legislativo 472/1997, sono raddoppiati in caso di mancata indicazione nel quadro RW di investimenti/attività detenuti in paradisi fiscali. Pertanto, facendo il citato articolo 12 del decreto legge 78/2009, espressamente, riferimento agli “investimenti” e alle “attività di natura finanziaria...