Professione

Commercialisti e revisori uniti per gestire il Registro

di Federica Micardi

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Riportare la gestione del registro dei revisori contabili sotto l’egida del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili. È uno degli obiettivi condivisi tra il presidente dei commercialisti Elbano de Nuccio e il presidente dell’Istituto nazionale revisori legali (Inrl) Ciriaco Monetta, che grazie a una condivisione d’intenti hanno dato il via a una nuova e inedita collaborazione.

I due organismi di rappresentanza intendono elaborare una proposta da sottoporre al ministero dell’Economia e delle Finanze-Ragioneria Generale dello Stato per sovrintendere il Registro dei revisori legali, attualmente gestito da Consip (centrale acquisti della pubblica amministrazione) . L’intenzione dei due presidenti è stabilire un modello per una struttura organizzativa snella ed efficiente, e diventare interlocutori istituzionali delle professioni contabili, ottimizzando l’erogazione dei servizi ai revisori iscritti al Registro.

Per il Presidente del Cndcec, Elbano de Nuccio: «L’incontro tra il nostro ente pubblico e l’istituto è molto importante, poiché rappresenta un modello di collaborazione istituzionale decisivo per permettere ai revisori legali di essere sempre maggiormente rappresentati. Oltre il 90% dei revisori legali sono commercialisti. Anche per questo motivo la nostra collaborazione sarà strategica in vista della proposta, che sarà avanzata nei prossimi mesi, di recuperare la gestione del registro dei revisori legali sotto l’egida del Consiglio nazionale». Soddisfazione espressa dal presidente Inrl Ciriaco Monetta: «L’accordo con i commercialisti sulla condivisione di alcuni obiettivi rivolti alla difesa dei diritti degli oltre 127mila revisori legali che l’istituto rappresenta, costituisce un passaggio decisivo per inaugurare una costruttiva stagione delle professioni contabili all’insegna dell’unitarietà di intenti».

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©