Controlli e liti

Società di comodo, prova possibile in giudizio al di là dell’interpello

di Stefano Sereni

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

In tema di società di comodo, l’assenza dell’interpello preventivo o il suo esito negativo non genera conseguenze per il contribuente che può sempre dimostrare in sede giudiziale, senza alcuna preclusione, le ragioni per la disapplicazione della norma antielusiva. Ad affermarlo è la sentenza n. 237/1/2021 della Ctp di Reggio Emilia (presidente e relatore Montanari).
Una Srl locava un fabbricato a uso commerciale nel 2004 con contratto di sei anni rinnovabile di altri sei, che però veniva unilateralmente...