Controlli e liti

Accertamento ispettivo, la permanenza oltre i termini non invalida gli atti compiuti

di Roberto Bianchi

Il superamento del termine di permanenza degli addetti dell’agenzia delle Entrate all’interno la sede del contribuente, non comporta la sopravvenuta carenza del potere di accertamento ispettivo, né l’invalidità degli atti compiuti o l’inutilizzabilità delle prove raccolte in quanto, nessuna delle menzionate sanzioni, è stata contemplata dal Legislatore e la scelta risulta essere giustificata dal mancato coinvolgimento di diritti del contribuente costituzionalmente tutelati. A tale conclusione è giunta...