Controlli e liti

Agenzia delle Entrate, si profila il ritorno di Ruffini alla direzione

di Marco Mobili e Giovanni Parente

«Io credo molto a un fisco tutor più che a un fisco autovelox». Con queste parole il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha risposto il 5 novembre scorso in audizione alla Camera agli attacchi sulle complicazioni introdotte in nome della lotta all’evasione con il decreto fiscale. Una metafora che ha preso in prestito, per sua stessa ammissione, da un intervento sul «Corriere della Sera» di Ernesto Maria Ruffini. Una citazione che non era casuale in un momento in cui si stava giocando al Mef...