Imposte

Aggregazioni senza sostitutiva fino a cinque milioni di avviamento

di Luca Gaiani

Nelle aggregazioni tra imprese indipendenti, l’avviamento diventa fiscalmente riconosciuto fino a cinque milioni di euro. L’articolo 11 del decreto crescita ripropone la possibilità, per fusioni, scissioni e conferimenti di azienda realizzati fino al 2022, di dare rilevanza fiscale al disavanzo o ai maggiori valori iscritti dalla conferitaria, senza pagare l’imposta sostitutiva del 12 per cento. Il bonus richiede che le imprese che realizzano l’operazione straordinaria siano operative da due anni...