Professione

Amministratori giudiziari senza aiuti nella gestione

di Patrizia Maciocchi

Un amministratore giudiziario penalizzato e costretto a gestire i beni senza rete di protezione. È solo una delle ombre che il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili vede nella riforma del Codice antimafia. Secondo i consiglieri nazionali delegati alle funzioni giudiziarie, Valeria Giancola e Giuseppe Tedesco, nell’approvare una norma importante per il nostro Paese la fretta è stata cattiva consigliera. Invece di cogliere l’occasione per migliorare l’impianto si ...