Controlli e liti

Apertura coattiva solo con l’ok della Procura

di Antonio Zappi

Qualora durante le operazioni di accesso fiscale si presenti la necessità di aprire cassetti o armadi chiusi a chiave, borse o casseforti sigillate senza che il contribuente vi presti il consenso, i verificatori devono assumere contatti con l'autorità giudiziaria per ottenere un provvedimento di autorizzazione del Pm competente, adottando semmai nell'attesa opportune misure conservative (cioè, i sigilli).

Nel corso del Telefisco 2018, la Guardia di finanza ha confermato che, in base all'articolo 52...