Adempimenti

Applicazione tutta in salita per le donazioni agevolate del decreto Cura Italia

di Alice Morigi e Nicola Saraco

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24
ADOBESTOCK
ADOBESTOCK

In breve

Il decreto Cura Italia ha introdotto una nuova forma di detrazione e deduzione per i soggetti, persone fisiche o titolari di reddito d’impresa, che intendano effettuare erogazioni liberali a favore di amministrazioni pubbliche ed enti impegnati ad arginare l’emergenza da Covid-19. Ma le nuove disposizioni normative non appaiono idonee a soddisfare le esigenze degli operatori del settore e dei percettori in generale: fumoso il riferimento alle categorie dei donatori e la valorizzazione delle erogazioni in natura.

L’articolo 66 del decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Cura Italia) ha previsto alcuni incentivi fiscali per le erogazioni in denaro ed in natura effettuate da persone fisiche ed imprese, con l’intento di sostenere economicamente l’emergenza epidemiologica da COVID-19 che noi tutti stiamo vivendo.
L’articolo stabilisce, al primo comma, le modalità operative per l’effettuazione delle erogazioni da parte delle persone fisiche; il secondo comma, invece, disciplina le erogazioni effettuaate dai titolari...