Controlli e liti

Bancarotta, l’inabilitazione non può essere fissa a 10 anni

di Giovanni Negri

Più spazio ai giudici nella determinazione delle sanzioni accessorie in caso di condanna per bancarotta. È questa la conseguenza della sentenza della Corte costituzionale n. 222, depositata ieri e scritta da Francesco Viganò. La pronuncia è stata emessa su questione sollevata dalla Corte di cassazione, nell’ambito di un ricorso presentato, tra gli altri, da Cesare Geronzi e Matteo Arpe, in un filone del crac Parmalat riguardante la compravendita delle acque siciliane Ciappazzi. In appello a Geronzi...