Diritto

Bilanci falsi per accedere a finanziamenti pubblici

di Marco Dell’Antonia e Alessandro De Nicola

In breve

Per la Cassazione il reato dell’amministratore rileva anche se è stato commesso dopo la truffa

Anche il falso in bilancio perpetrato dopo l’ottenimento di un contributo pubblico e al fine di poterne continuare a godere, rileva come reato presupposto dell’amministratore che comporta le responsabilità dell’ente previste dal Dlgs 231/2021.

Lo ha stabilito la Corte di cassazione (sentenza del 16 settembre 2021, n. 34536) secondo la quale la condotta degli amministratori che falsificano i bilanci per rendere credibile la solidità economica della società, necessaria per accedere al finanziamento ...