Imposte

«Branch», il consolidato resiste dopo il trasferimento delle partecipazioni di controllo

di Giacomo Albano

Il trasferimento di una partecipazione di controllo dal patrimonio della stabile organizzazione in Italia al patrimonio della casa madre estera (Ue) non incide sulla continuazione del regime del consolidato fiscale nazionale tra la stabile italiana del soggetto estero e la controllata residente e tantomeno impone obblighi di comunicazione verso l'amministrazione finanziaria. Il chiarimento arriva dalla risoluzione n. 25/E emanata ieri, in risposta ad un'istanza di interpello presentata da un gruppo...