Imposte

Capital gain, il regime transitorio discrimina l’utile non distribuito

di Giorgio Gavelli e Marco Piazza

L’attuale disciplina fiscale di dividendi e capital gain che prevede, per le persone fisiche non imprenditori, una sostanziale equiparazione delle partecipazioni qualificate a quelle non qualificate, presenta alcune incongruenze e incertezze, segnalate da più parti segnalate e riepilogate da Assonime nella circolare 11/2018.

Alcune questioni sono risolvibili interpretativamente, come emerge anche dal documento di ricerca del Cndcec del 14 settembre. Ad esempio, sembra una svista il fatto che il regime...