Imposte

Cessioni, vale il passivo «inerente»

di Angelo Busani

Nel calcolo del valore imponibile del contratto di cessione d'azienda, ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro, è consentito diminuire il valore dell'attivo aziendale in misura pari al valore delle passività che il cedente non tiene in capo a sé (e che, quindi, il cessionario si accolla), ma solo se si tratta di passività “inerenti” all'azienda ceduta. Lo ribadisce una nota della Dre Lombardia recentemente indirizzata ai Consigli notarili lombardi nell'ambito del rapporto di collaborazione...