Controlli e liti

Codice antimafia in «stand by»

di Manuela Perrone

Si fa più incerto il destino del nuovo Codice antimafia, con i suoi 36 articoli che estendono le misure di prevenzione personali e patrimoniali, ampliano il ricorso all’amministrazione giudiziaria potenziando le incompatibilità degli amministratori, puntano a favorire la ripresa delle aziende sequestrate e rafforzano composizione e competenze dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati. Pesa la netta opposizione del centrodestra, Forza Italia in testa, ma anche qualche tentennamento nel Pd. Con il...