Professione

Commercialisti, esami di Stato 2022 a luglio e novembre con una prova orale a distanza

di Federica Micardi

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24
Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Gli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile si svolgeranno a luglio e a novembre. La prova sarà solo orale e in modalità a distanza e riguarderà tutte le materie previste dalle specifiche normative di riferimento. è quanto prevede l’ordinanza 442 del ministero dell’Università.

Per l’accesso alla sezione A dell'albo la prima sessione di esami si svolgerà lunedì 25 luglio, mentre la seconda giovedì 17 novembre; per la sezione B invece le date sono: mercoledì 27 luglio e giovedì 24 novembre.

All'interno delle sessioni d’esame si svolgeranno anche le prove integrative per l’abilitazione all’esercizio della revisione legale.

La commissione esaminatrice sarà nominata con decreto del rettore in accordo con gli ordini professionali territoriali di riferimento.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione per la prima sessione degli esami di Stato , che va depositata presso la segreteria dell’università o dell’istituto di istruzione universitaria dove si intendono sostenere gli esami, deve essere presentata entro il 23 giugno, per la seconda sessione entro il 19 ottobre. Il rettore, per causa di forza maggiore, ha la facoltà di accettare domande fuori termine

La domanda, in carta semplice, deve riportare nome e cognome, data di nascita e
e residenza, i documenti da allegare sono:

O il diploma di laurea specialistica o magistrale per la sezione A e diploma di laurea per la sezione B (è ammessa, in alternativa, a dichiarazione sostitutiva ex Dpr 445/2000); il diploma di laurea non è necessario se conseguito presso la stessa sede dove si chiede di svolgere gli esami di Stato;

O la ricevuta del versamento della tassa di ammissione agli esami pari a 49,58 euro;

O la ricevuta del contributo, versato all'economato, stabilito da ogni singolo ateneo

O il certificato di compimento del tirocinio professionale rilasciato dal competente Ordine professionale (è ammessa, in alternativa, la dichiarazione sostitutiva ex Dpr 445/2000); il tirocinio deve essere completato al massimo entro la data di inizio degli esami.

È possibile presentare la domanda di ammissione anche via posta, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro le date sopra indicata, fa fede il timbro postale del giorno di spedizione.

Il tirocinio

Le attività strutturate di tirocinio professionale possono essere espletate in modalità a distanza. Il tirocinio svolto da remoto dovrà in ogni caso perseguire gli obiettivi e le finalità previsti negli accordi eventualmente stipulati tra gli atenei, le istituzioni, gli enti accreditati e gli ordini professionali.

L’esame per l’iscrizione al registro dei revisori legali

Chi intende svolgere le prove integrative per l’iscrizione al registro dei revisori legali dovrà, se già abitàlitato alla professione di dottore commercialista, presentare la certificazione che attesti l’abilitazione (anche in questo caso è ammessa la dichiarazione sostitutiva). Se, invece, il candidato è anche iscritto per svolgere l’esame di Stato è sufficiente la documentazione già presentata.

Nella domanda il candidato deve eventualmente dichiarare di avere diritto all’esonero dalle singole prove ai sensi dell’articolo 11, comma 1, del decreto del ministero della Giustizia del 19 gennaio 2016, n. 63.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©