Diritto

Competitività dei capitali, criteri ancora incerti per individuare il rappresentante designato

L’attuale norma parla solo di «soggetto», senza ulteriori specificazione, e il disegno di legge non modifica l’apparato vigente

di Albino Leonardi

Il Ddl “competitività dei capitali”, approvato definitivamente il 27 febbraio, delega il Governo a una riforma organica. L’obiettivo è favorire lo sviluppo del mercato dei capitali, al fine di canalizzare gli investimenti privati a favore delle imprese italiane.

Un passaggio significativo è quello che rende definitiva la possibilità di tenere le assemblee a porte chiuse (introdotta in via transitoria dal Dl “cura Italia” del 2020), senza la partecipazione diretta dei soci/azionisti, bensì tramite ...