Esperto RispondeAdempimenti

Corrispettivi telematici di strutture ricettive, sì al documento la mattina successiva all’accredito notturno

di Giuseppe Barbiero

La domanda

Una struttura ricettiva riceve frequentemente il pagamento totale anticipato del soggiorno tramite bonifico bancario. Succede spesso che il flusso telematico accrediti il conto corrente nelle ore notturne durante la chiusura, impedendo di fatto l’emissione tempestiva del documento commerciale, in quanto la struttura riesce a conoscere l’esistenza dell’accredito solo al mattino successivo. Se, infatti, in vigenza dell’obbligo di certificazione dei corrispettivi mediante ricevuta fiscale ciò non costituiva un problema, la situazione non risulta più gestibile, per ovvie ragioni, tramite il registratore telematico. Si chiede pertanto se, per certificare l’operazione sopra descritta, esiste altra possibilità oltre a quella di emettere fattura.
G. M. - Arezzo

Considerato che l'accredito in conto corrente del pagamento anticipato del soggiorno mediante bonifico bancario si considera avvenuto nel momento in cui la struttura ne riceve la comunicazione, poiché quest’ultima è intervenuta durante la chiusura notturna, il corrispettivo sarà correttamente memorizzato e trasmesso telematicamente all’agenzia delle Entrate alla riapertura del mattino dello stesso giorno.

Consulta L’Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con...