Esperto RispondeAdempimenti

Credito annuale Iva compensabile liberamente fino a 5mila euro anche dopo l’utilizzo dei trimestrali

di Giorgio Confente

La domanda

Si chiede se, in relazione al limite annuale dei 5mila euro in compensazione orizzontale in materia di Iva, in presenza di istanza trimestrale (modello Tr) presentata nel 2020 per importi superiore ai 5mila euro (opportunamente provvisto di visto di conformità), il credito emergente dalla dichiarazione Iva annuale 2021 (anno 2020) sia liberamente compensabile fino ai 5mila a partire dal 1° gennaio 2021, non “sommandosi” al credito Iva 2020 già compensato nel 2020 a seguito dell'istanza trimestrale, come indicato dalle circolari dell’agenzia delle Entrate 1/E/2015 e 16/E/2011. Oppure avendo già usato i 5mila euro “liberi” nel 2020, a seguito di istanza trimestrale (modello Tr), prima di usare il credito Iva annuale 2020 in compensazione, si deve preventivamente presentare la dichiarazione Iva annuale provvista di visto di conformità?
C.C. – Sondrio

Si conferma che il credito Iva che emerge dalla dichiarazione Iva 2021, al 31 dicembre 2020, è liberamente compensabile fino a 5mila euro, anche se nel 2020 sono già stati utilizzati crediti trimestrali di pari importo. Il limite annuo di 5mila euro, rilevante ai fini della compensazione dei crediti Iva, deve essere determinato in maniera autonoma in relazione ai crediti annuali e trimestrali (circolari 1/E/2010 e 16/E/2011). In particolare, nella circolare 16/E/2011 (paragrafo 2.1) l’agenzia delle...