Imposte

Credito d’imposta del 60% per mettere in sicurezza le attività aperte al pubblico

di Gianluca Dan

In breve

Tra i possibili beneficiari, alberghi, ristoranti, cinema, esercenti attività d’impresa, arte o professione in luoghi aperti al pubblico, associazioni, fondazioni ed enti del Terzo del settore. Il credito sarà sulle spese sostenute nel corso del 2020, relative a investimenti per un massimo di 80mila euro e si potrà utilizzare nel 2021. Aggiornato al 18 maggio.

Il Governo interviene con il decreto Rilancio per incentivare l’adeguamento degli ambienti di lavoro in funzione della riapertura in sicurezza delle attività economiche nella fase 2. Con l’articolo 123 decreto viene istituito un credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2020 per gli investimenti adottati per fronteggiare le misure legate alla diversa organizzazione del lavoro e all’adeguamento degli ambienti che necessitano di dispositivi di sicurezza per poter aprire.

La platea dei ...