Imposte

Credito d’imposta ricerca e sviluppo solo per i nuovi investimenti

di Giacomo Albano

Gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo si caratterizzano per il requisito della novità, e per il requisito del rischio finanziario e di insuccesso tecnico. Pertanto non possono qualificarsi come attività di ricerca e sviluppo rilevanti ai fini del credito d’imposta gli investimenti in tecnologie già disponibili e diffuse per realizzare la trasformazione tecnologica e la digitalizzazione dei processi produttivi in chiave «Industria 4.0».

Il chiarimento arriva dalla risoluzione 46/E/2018...