Contabilità

Crisi d’impresa, amministrazione e controllo presidiano il «rischio allerta»

di Patrizia Riva


La modifica che ha interessato l’articolo 2086 del codice civile, in forza del tenore degli articoli 375 e 377 del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (Cci), impone all’imprenditore che opera in forma societaria o collettiva il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa.

Si impone un importante cambiamento culturale. Viene valorizzata...