Controlli e liti

Da sanatorie e sanzioni 35 miliardi di incassi in dieci anni

di Marco Mobili e Giovanni Parente

La voglia matta di condoni e sanatorie non ha risparmiato nessun Governo, da quello a guida centrodestra di Berlusconi con i suoi scudi fiscali a quelli tecnici sostenuti dalla “strana maggioranza” con la definizione delle liti pendenti. E gli ultimi due a guida Pd non sono stati da meno presentando ai contribuenti due edizioni del rientro dei capitali, la rottamazione delle cartelle di Equitalia e una nuova chiusura delle liti fiscali pendenti. Una vera e propria passione, quella per le sanatorie...