Imposte

Didattica a distanza: il dipendente non sconta l’Irpef sui rimborsi spese anticipate

di Federico Gavioli

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

Il dipendente che acquista beni necessari per svolgere la didattica a distanza – Dad - come il toner, la carta , la connessione a internet e riceve il rimborso dal proprio datore di lavoro, in busta paga, non deve pagarci l’Irpef ; è il principio che, in ragione delle modalità di determinazione analitica delle somme rimborsate al dipendente , l’agenzia delle Entrate ha fornito con la risposta a interpello 798 , del 3 dicembre 2021.
Si tratta di un principio importante che, anche se applicato ad un...