Esperto RispondeAdempimenti

Dal 2019 il rimborso della benzina deve avvenire con sistemi tracciabili

di Giuseppe Barbiero

La domanda

Siamo una piccola azienda in impresa familiare e utilizziamo le nostre autovetture per visitare i clienti.
È possibile, dal primo luglio 2018, con l’eliminazione della scheda carburante, pagare ai vari distributori con la carta di credito personale (del titolare e dei collaboratori) e quindi non intestata all’azienda, in modo che siano comunque tracciabili i pagamenti, e poi a ogni fine mese farsi dare dall’azienda il rimborso totale di quanto speso nel mese in contanti visto che già i pagamenti sono tracciati?
E’ obbligatorio che ogni distributore emetta una fattura o basta lo scontrino dove, tra l’altro, è anche riportato il modo di pagamento tracciabile?
B.F. – Marghera VE

Ufficializzata la proroga al primo gennaio 2019 per la emissione della fattura elettronica per la cessione di benzina e gasolio per motori per autotrazione presso impianti stradali di distribuzione, i titolari di partita Iva potranno utilizzare a tale scopo fino al 31 dicembre 2018 la scheda carburanti con le consuete modalità. Dal primo gennaio 2019, rendendosi obbligatoria - a norma dell'articolo 1, comma 920, legge 205 del 2017 - l'emissione della fattura elettronica, è consentito, nel caso prospettato...