Esperto RispondeImposte

Deducibile al 50% l’affitto della casa-studio non soggetto a cedolare secca

di Paolo Meneghetti

La domanda

Un contribuente nel regime agevolato dei “minimi” che utilizza la propria abitazione dove risiede anche per lavoro, può portare in deduzione il 50% delle spese di affitto e delle utenze anche se tutta la relativa documentazione ( contratto di affitto, fatture, eccetera) è intestata alla persona fisica, consumatore finale, e non riporta anche la partita Iva dell’attività?

Se l'immobile è utilizzato anche per fini professionali , e ciò è dimostrabile senza possibili contestazioni, si ritiene che non costituisca elemento ostativo alla deduzione del 50% del costo, la circostanza che i documenti di spesa non citino la qualifica di professionista. Occorre , però, fare attenzione a che il contratto locativo non sia caratterizzato dall' opzione per le cedolare secca, tassazione che risulterebbe incompatibile con l'utilizzo promiscuo dell'immobile stesso.

Manda un quesito...