L'esperto rispondeImposte

Detrazione “dimezzata” per il papà che paga l’affitto ai due figli studenti che dividono l’appartamento

di Giuseppe Merlino

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La domanda

Ho due figli studenti universitari con lo stesso contratto di locazione vivendo (soltanto loro) nello stesso appartamento a 250 km dalla loro residenza.
Nel contratto (redatto secondo la legge 9 dicembre 1998, n. 431) è specificata la loro quota-parte (50% - 50%) del canone. Mia moglie è casalinga e ogni anno compilo solo io il modello 730 (dall’anno scorso, il pre-compilato). Per la corretta detrazione nel modello 730 è sufficiente un solo bonifico per ogni mensilità (con conto corrente bancario co-intestato a me e a mia moglie) con l’intero importo o sono necessari due bonifici distinti per ciascun figlio?
- è forse necessario che il bonifico sia fatto da ciascun figlio (entrambi dotati di conto corrente bancario a loro intestato) e poi, visto che sono a mio carico, inserisca nel rigo E8/E10 del modello 730 gli importi da loro pagati, fino al massimo consentito di 2.633 euro per ciascuno?
R.F. – Livorno

Ai fini della detraibilità fiscale (si veda l’articolo 15, comma 1, lettera i-sexies del Tuir, Dpr 917/1986), con circolare 24/E/2022, l’agenzia delle Entrate ha ribadito che «nel caso in cui il contratto di locazione sia cointestato a più soggetti, il canone è attribuito pro quota a ciascun intestatario del contratto a prescindere dal fatto che i conduttori abbiano o meno i requisiti per beneficiare della detrazione. Quest’ultima, tuttavia, spetta solo ai conduttori che hanno i requisiti richiesti...