Imposte

Detrazioni fruibili l’anno seguente

di Stefano Sirocchi

Non si perdono le detrazioni di cui si ha diritto se non è stato possibile fruirne nell’anno in cui è stata prestata l’attività lavorativa e se i relativi compensi sono stati erogati nell’anno successivo, dopo il 12 gennaio. Ciò, quantomeno, nel caso dei rapporti di lavoro a tempo determinato, della durata di dodici mesi e a cavallo di due periodi di imposta, come spiegato dall’agenzia delle Entrate nella risoluzione 127/E di ieri....

La situazione, prospettata da un lavoratore del servizio di volontariato...