Adempimenti

Diritti doganali, resta l’imposta per operatori commerciali e industriali

di Benedetto Santacroce ed Ettore Sbandi

In breve

Il rinvio di 30 giorni al pagamento è riservato a trasportatori, depositari, corrieri, vettori internazionali, spedizionieri doganali, imprese di spedizione internazionale e di servizi logistici. Tutti questi operatori, per accedere al beneficio previsto da Dl Cura Italia, devono presentare una autocertificazione ex Dpr 445/2000.

Le disposizioni del Dl «Cura Italia» relative al pagamento differito di 30 giorni dei diritti doganali si applicano alle imprese di trasporto e si estendono tra gli altri anche agli spedizionieri doganali ma non interessano le imprese industriali e commerciali.
Con la Determinazione Direttoriale 98769/2020, l’agenzia Dogane e Monopoli conferma le conclusioni già anticipate con la nota 95986 dello scorso 19 marzo (si veda l’articolo su Ntplus Fisco) precisando tuttavia il perimetro di applicazione...