Imposte

Energivori e non solo, le imprese allo slalom fra i crediti d’imposta

di Luca Gaiani

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24
 Il credito d’imposta varia dal 10 al 25% delle spese della componente energetica.
 Il credito d’imposta varia dal 10 al 25% delle spese della componente energetica.

Slalom tra norme per comprendere le misure di sostegno alle imprese colpite dalla crescita dei costi di energia elettrica e gas. Il decreto aiuti (Dl 50/2022) interviene per la quarta volta in poche settimane per aggiungere nuovi crediti di imposta, ritoccando altresì alcune percentuali previste da precedenti provvedimenti.

Quattro gruppi

Per individuare l’esatta misura spettante, occorre preventivamente stabilire la categoria a cui appartiene l’impresa.

Le norme prevedono aiuti differenziati per: 1) imprese energivore...