Contabilità

Fallimento addio, ora si previene

di Nicola Cavalluzzo

La riforma della crisi d’impresa cancella l’espressione “fallimento” considerata negativa e screditante per chi lo subisce e introduce una procedura d’allerta e di composizione assistita della crisi, che costituisce l’innovazione più interessante e significativa. L’allerta poggia su due pilastri: gli obblighi di segnalazione posti in capo a determinati soggetti e gli obblighi organizzativi posti in capo all’imprenditore. Infatti si integra l’articolo 2086 Codice civile obbligando l’imprenditore non...