Imposte

Fusioni, la piena capacità operativa «libera» perdite ed eccedenze Ace

di Alessandro Germani

Nella fusione per incorporazione il limite patrimoniale per impedire all’incorporante il riporto delle perdite fiscali e delle eccedenze Ace maturate dall’incorporata non si applica quando quest’ultima dimostri nei periodi antecedenti la fusione una piena capacità operativa. Questo il chiarimento fornito dalle Entrate nella risposta n. 93 di ieri. Il caso riguarda una fusione per incorporazione fra due banche attuata a seguito di una verifica di Bankitalia. In particolare l’incorporata, pur non avendo...