Controlli e liti

Giustizia tributaria, valzer di nomine al Cpgt: Cilenti e Gaetani nuovi vicepresidenti

In breve

Alla commissione Informatica, quella che si occuperà della video-udienza, va Luca Varrone, mentre ai Rapporti istituzionali il giudice Carla Raineri. Giacinto della Cananea alla commissione Bilancio.

Rivoluzione organizzativa al Consiglio di presidenza della giustizia tributaria (Cpgt) presieduto da Antonio Leone. Edoardo Cilenti e Antonio Gaetani sono i nuovi vice presidenti dell’organo di autogoverno dei giudici fiscali. Ad essi si aggiungono le nuove nomine nelle commissioni cardine della struttura, in un momento delicato come quello attuale, contraddistinto non solo dalla fase emergenziale ma anche dal dibattito sulla riforma del fisco e del contenzioso tributario.

Il nuovo riassetto è stato votato nel corso del Plenum di martedì 15 settembre. Il Consiglio ha votato anche i nuovi presidenti delle varie commissioni. All’informatica va Luca Varrone : nel suo curriculum annovera importanti ruoli nella Pubblica amministrazione, tra i quali componente della commissione per la semplificazione normativa e amministrativa nel Dipartimento funzione pubblica della presidenza del Consiglio dal settembre 2004 al dicembre 2005.

Ai Rapporti istituzionali va Carla Raineri, ex presidente della commissione Informatica e attuale presidente della I sezione civile e sezione specializzata Imprese della Corte d’Appello di Milano. Tra gli svariati ruoli ricoperti c’è quello di responsabile della segreteria tecnica del commissario straordinario di Roma Capitale, prefetto Francesco Tronca, da dicembre 2015 a giugno 2016. Nel corso del mandato ha svolto significative inchieste sul “Patrimonio” e sul “Debito” di Roma Capitale. Ulteriori due diligence su alcune società partecipate da Roma Capitale, fra cui AdiR SpA e Fiera di Roma/Investimenti SpA.

Alla commissione Bilancio va Giacinto della Cananea. Professionista di alto prestigio, ha svolto numerosi incarichi col pubblico, tra i quali: valutazione di compatibilità dei programmi del M5S e della Lega nel governo Conte 1. È stato consulente di organi costituzionali, amministrazioni statali e regionali.

Alla commissione Contezioso è stato nominato Paolo Auriemma, procuratore di Viterbo. È vice presidente dell’Associazione magistrati tributari. Quando è stato alla Procura di Roma si è occupato di reati societari. Ha ricoperto anche il ruolo di consigliere del Consiglio superiore della magistratura (Csm), dove ha presieduto la commissione magistrati onorari, internazionale e ordinamento giudiziario.

Maria De Cono va a presiedere la commissione Studi e riforme. Nel suo curriculum vanta la nomina di vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Rimini, ma risulta essere giudice tributario fin dal 1988. Ha ricoperto anche l’incarico di pretore onorario della Pretura di Rimini.

Alla commissione Formazione va Angela Tomasicchio, Avvocato generale presso la Procura generale di Bari. Anche nel suo curriculum si ritrovano ruoli di prestigio, tra i quali la nomina a presidente della Commissione Censuaria di Bari. È stata anche componente del Consiglio Giudiziario presso la Corte d’Appello di Bari e Presidente del Comitato Pari Opportunità della Corte d’Appello di Bari.

Francesco Lucifora è il nuovo presidente della commissione Concorsi, componente del Commissione regionale di controllo della Regione Sicilia. Stanislao De Matteis va alla commissione Status, mentre a quella Disciplina e incompatibilità il procuratore di Terni Alberto Liguori.


Per saperne di piùRiproduzione riservata ©

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento sulle ultime novità dalla redazione di Norme e Tributi. Uno strumento gratuito e indispensabile per la professione.

Community

Il punto di incontro tra professionisti, esperti fiscali e la redazione di Norme e Tributi, sugli argomenti di maggiore attualità.