Controlli e liti

Il concordato chiede di più a 1,5 milioni di partite Iva

Con punteggi sotto la soglia di affidabilità si alza l’asticella per aderire

di Marco Mobili e Giovanni Parente

Il concordato preventivo chiede uno sforzo maggiore a circa 1,5 milioni di partite Iva nelle pagelle fiscali. Le prime proiezioni sui dati delle dichiarazioni dei redditi (periodo d’imposta 2022) mostrano come circa il 56% della platea sia sotto la soglia dell’8, dalla quale parte il regime premiale. È la prevedibile linea di demarcazione a partire dalla quale il Fisco comincia a “misurare” la piena affidabilità fiscale su cui verrà tarato il percorso di avvicinamento al reddito richiesto per il ...