Imposte

Il Mef: nessun dietro front su innovazione di prodotto e organizzazione

di Emanuele Reich e Franco Vernassa

Nessuna incertezza interpretativa per i contribuenti, in relazione all’attuale credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo (articolo 3, Dl 145/2013), se la materia era già stata oggetto di chiarimenti in relazione alla precedente e simile disciplina introdotta per il triennio 2007-2009 dall’articolo 1, commi 280-284, legge 296/2006; conferma dell’opportunità di utilizzare lo strumento dell’interpello al Mise o all’agenzia delle Entrate per dirimere dubbi sulle attività ammissibili e/o...