Imposte

Il passo falso dei «vani» nel 1939

di Saverio Fossati

La vicenda catastale nasce con la camicia nera: è nel 1939 che si avviano i lavori per il nuovo catasto, basato sull’indicazione del numero dei «vani», che del resto è l’elemento base cui applicare le tariffe d’estimo per ricavare la rendita catastale, su cui si basano quasi tutte le tasse immobiliari. Il meccanismo (tuttora in vigore) prevede infatti che si tassi l’ipotetica rendita generata (potenzialmente) da quell’immobile.

Il debutto ufficiale è nel 1963 ma, mentre ormai tutti ragionano in base...